123NUMERO VERDE ASSISTENZA HOME BANKINGGG: 800 51 91 55/strong>NUMERO VERDE ASSISTENZA POS CARTASì: 800 32 47 22

SERVIZIO CLIENTI:  800 08 30 60 servizioclienti@gbmbanca.it

NUMERO VERDE ASSISTENZA HOME BANKING:  800 51 91 55

NUMERO VERDE ASSISTENZA POS CARTASì:        800 32 47 22

SERVIZIO CLIENTI:
800 08 30 60 - servizioclienti@gbmbanca.it
NUMERO ASSISTENZA HOME BANKING:
800 51 91 55
NUMERO VERDE ASSISTENZA POS CARTASì:
800 32 47 22

Apertura data room per investitori - GBM Banca

News

Apertura data room per investitori

Considerate le diverse manifestazioni di interesse pervenute da parti di soggetti potenzialmente interessati a investire nel capitale di GBM Banca e/o GBM Holding, si è deciso di aprire una data room virtuale.

Alla data room sono invitati tutti coloro che hanno formulato manifestazioni di interesse, nonché qualunque altro interessato.

La data room virtuale sarà aperta in data 28 febbraio 2016.

I soggetti interessati dovranno mandare una manifestazione di interesse a partecipare alla data room a mezzo e-mail al Vice Direttore Generale, dott. Lorenzo Gentile (lorenzo.gentile@gbmbanca.it) il quale darà le necessarie indicazioni e farà sottoscrivere un impegno alla riservatezza.

Entro il 15 marzo 2016, data di chiusura della data room, dovranno essere presentate offerte non vincolanti.

Le offerte dovranno pervenire a mezzo pec al seguente  indirizzo: gbmholding@legalmail.it

Agli offerenti sarà consentito di effettuare una due diligence “fisica” a partire dal 16 marzo 2016.

Con le stesse modalità dell’offerta non vincolante dovrà essere inviata l’eventuale offerta vincolante entro il 10 aprile 2016.

Si precisa che potranno essere prese in esame soltanto le offerte che prevedono quanto segue:

  1. Il controllo dovrà far capo ad intermediari bancari o finanziari  e/o investitori professionali di adeguato standing;
  2. Dovrà essere indicata con la massima chiarezza e trasparenza la provenienza dei fondi che saranno investiti ai fini della verifica dell’integrità finanziaria del progetto;
  3. La Banca dovrà essere dotata di adeguati mezzi patrimoniali, per garantire la continuità aziendale e la sostenibilità del nuovo piano di business.
  4. Dovrà essere prevista una governance chiara e funzionale, con un management qualificato e con idonea struttura di controlli interni.